Bonus Vacanze 2020: istruzioni per l'uso

Il Bonus Vacanze è una riduzione fino ad un massimo di 500 Euro per una vacanza da trascorrere in Italia a partire dal primo luglio prossimo. Le eventuali vacanze effettuate nel mese di giugno non sono quindi coperte dal bonus, ma la buona notizia è che non è usufruibile solamente nell’estate 2020: si potrà infatti beneficiarne fino al 31 dicembre. 

DOVE SPENDERE IL BONUS VACANZE
Il Bonus deve essere utilizzato per il saldo di servizi offerti sul territorio nazionale dalle imprese turistico ricettive, inclusi gli agriturismi e i Bed and Breakfast in possesso dei titoli prescritti dalla normativa nazionale e regionale per l’esercizio dell’attività turistico ricettiva.

A CHI SPETTA – REQUISITI
Il Bonus Vacanze sarà fruibile per gli italiani il cui reddito ISEE del nucleo familiare sia inferiore a 40 mila euro.

Per ottenere il bonus vacanze non serve fare domanda

A differenza di altre misure, che prevedono l'erogazione di un bonus spesa previo invio di una domanda attraverso un modulo, il bonus vacanze non si richiede, ma si ottiene direttamente al momento dell'acquisto. Non serve dunque inoltrare una domanda, ma basta acquistare un soggiorno presso un'impresa turistico-ricettiva certificata come tale: lo sconto avverrà direttamente in fattura.

La percentuale di sconto sarà dell'80% dell'importo del bonus; il restante 20% consisterà in un credito d'imposta individuale. Per fare un esempio pratico, se l'importo del bonus è di 500 euro (quindi se si posseggono i requisiti per beneficiare dell'importo massimo), 400 euro verranno scontati dall'albergatore, mentre 100 euro rappresentano il credito d'imposta.

IMPORTO DEL BONUS VACANZA
Se si rientra nella fascia dei redditi ISEE (sotto i 40 mila euro) ecco gli importi di cui è possibile usufruire:
500 euro per le famiglie composte da più di 2 persone;
300 euro per i nuclei familiari composti da due persone;
150 euro per i nuclei composti da una sola persona.

COME RICHIEDERE IL BONUS
In attesa che vengano pubblicate le modalità operative, Il Ministro competente ha indicato che verrà creata una “app dedicata” con la quale le famiglie potranno richiedere il bonus. Una volta inviata richiesta, si riceverà un barcode che potrà essere utilizzato dalla famiglia per ottenere lo sconto dall’albergatore/fornitore.

ESCLUSIONI DEL BONUS
Il Bonus Vacanza 2020 si applica esclusivamente a strutture ricettive italiane ed esclude anche ogni mezzo di trasporto. Quindi se per raggiungere per esempio la Sicilia prenderete un aereo il bonus sarà conteggiato solo sulla struttura ricettiva e non sui biglietti aerei.

MODALITA’ DI PAGAMENTO DELLA VACANZA
Il pagamento del servizio deve essere corrisposto senza l’ausilio, l’intervento o l’intermediazione di soggetti che gestiscono piattaforme o portali telematici diversi da agenzie di viaggio e tour operator.
In pratica potete prenotare da Agenzie di Viaggio fisiche ed on-line ma non da siti di sola prenotazione alberghiera.

ESEMPIO DI UTILIZZO DEL BONUS VACANZE
Facciamo un esempio pratico: una famiglia formata da 2 adulti ed un bambino prenota una vacanza di una settimana in Sardegna.
La quotazione della struttura alberghiera è di Euro 2000.
Avendo diritto ad un bonus di 500 euro, con l’80% di questo importo anticipato dalla struttura ricettiva, salderà di tasca propria 1.600 euro. Sarà possibile poi recuperare i 100 euro residui, ossia il 20% di 500 euro, nella dichiarazione dei redditi 2021, scontando l’importo dalle imposte da versare per il 2020.
Quindi in pratica il costo reale della vacanza considerando il Bonus Vacanza sarà di Euro 1500 e decisamente è un bel risparmio se poi pensi che lo puoi abbinare ad eventuali altre promozioni disponibili in Agenzia di Viaggio.

B&G EVENTS di Basili Michele e C. sas
Via Frascati, 232 - 00040 Rocca di Papa - P.IVA: 09190911009 - Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Informativa sulla Privacy